Breve guida per creare una password sicura



Autore: Team Infor
Categoria: Guide

 

Si parla tanto di sicurezza informatica coinvolgendo servizi di protezione professionale ma è bene non dimenticare che la maggior parte degli utenti utilizza password troppo facili da rubare. Il problema non è la tecnologia ma le abitudini degli utenti che scelgono password deboli. Ma come si fa a scegliere una password sicura e facile da ricordare?

23012020-blog

Come creare una password efficace e memorizzabile in 5 step

Ormai il tipico utente digitale utilizza diversi servizi online (banca, ecommerce, email, social network, cloud, …). Tenendo conto che il consiglio principale è quello di diversificarle per ogni servizio emerge un problema: la difficoltà a ricordarle.

Dai dati risulta che tra le password più utilizzate vi sono “123456” e “password”. Decisamente facili da ricordare ma altrettanto facili da rubare. Cosa fare quindi? Basta crearle seguendo un processo semplice ma funzionale che vi consentirà di ricordarle con maggiore facilità.

STEP 1: scegliere un nome familiare.

Il processo inizia scegliendo un nome di partenza, ad esempio un nome di un protagonista di un libro, un luogo significativo o qualsiasi cosa che sia stampata nella nostra memoria. Prendiamo per esempio “altoadige”.

STEP 2: trasformare alcune lettere in numeri.

Sostituire alcuni caratteri a scelta, mantenendo una certa corrispondenza tra lettere e numeri. Ad esempio il 5 e la S, il 4 e la A, l’1 e la I. Chiaramente questo processo è sconsigliato per la generazione di password super sicure ma ricordiamo che il nostro obiettivo è creare credenziali facili da ricordare, non codici ermetici completamente slegati da ogni concetto (quelli sono ideali per l’internet banking). Il risultato d’esempio è “4ltoad1g3”.

STEP 3: aggiungere ulteriori numeri all’inizio o alla fine.

Può essere l’anno di nascita o un numero significativo. Otteniamo “4ltoad1g391”.

STEP 4: aggiungere un carattere speciale.

Scegliere un carattere speciale da inserire in testa o in coda: “4ltoad1g391%”.

STEP5: aggiungere una lettera maiuscola.

A completare la password basta aggiungere una lettera maiuscola, magari subito dopo il carattere speciale. Per facilitare la memorizzazione può essere utile utilizzare una lettera correlata al servizio da proteggere. Ad esempio la lettera C sarà utilizzata per l’account cloud, la E per l’email, ecc. Ipotizziamo la creazione di una password per proteggere l’account cloud. Otteniamo “4ltoad1g391%C”. Risultato decisamente migliore ai classici “123456” e “password”.

Hai seguito la guida ma vorresti maggiore protezione? CONTATTACI.





#iorestoacasa e tu?


LAVORA da casa,
PROTEGGI la salute e
MANTIENI la produttività aziendale.
RICHIEDI i fondi della Regione Lombardia.
CONTATTACI per una soluzione personalizzata.


Richiedi maggiori informazioni

X